logo

Tag : unioni civili

24 Feb 2017

Unioni civili e convivenze, cosa prevede la nuova legge in tema di diritti successori

La nuova legge 76/2016, in vigore dal 4 giugno 2016, ha regolamentato le unioni civili tra persone dello stesso sesso e le convivenze di fatto eterosessuali. Ma cosa prevede in materia successoria? Mentre per le coppie omosessuali unite civilmente il legislatore ha esteso alcune norme del codice civile previste per la successione ereditaria tra coniugi, per le coppie eterosessuali conviventi more uxorio nessun diritto successorio é ancora stato previsto al convivente in assenza di apposite disposizioni testamentarie. Al partner dell’unione […]

09 Feb 2017

Unioni civili: quali procedure se si decide di lasciarsi

Con l’approvazione della nota legge Cirinnà, vi è stato anche in Italia il riconoscimento del diritto degli omosessuali di formalizzare il loro rapporto costituendo una cosiddetta “unione civile”. Così come l’unione è oggi ufficializzata, è però anche necessario formalizzare lo scioglimento del legame: chi ha deciso di costituire un’unione civile ha ora anche la possibilità di decretarne e regolamentarne lo scioglimento, esattamente come possono fare le persone coniugate quando decidono di separarsi e divorziare. Ognuno dei partner è infatti libero […]

26 Gen 2017

Unioni civili: ecco gli ultimi Decreti attuativi

Mancavano solo più i Decreti attuativi per rendere completamente operativo il sistema di diritti a tutela delle coppie omosessuali, introdotto lo scorso anno con la Legge Cirinnà. Il 14 gennaio 2017 il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera a tre Decreti attuativi finalizzati a chiarire i punti oscuri della legge del maggio 2016. Finora, infatti, a garantire i primi sì scambiati in Italia aveva provveduto solo un Decreto ponte. Ora invece la copertura normativa è offerta da tre […]

29 Feb 2016

“Convivenza” e “Unioni civili”: ecco tutte le novità per le coppie eterosessuali e omosessuali

Per le coppie di persone dello stesso sesso, arrivano le “unioni civili” che si costituiscono di fronte all’ufficiale di stato civile alla presenza di due testimoni registrando l’atto nell’archivio dello Stato civile. Con l’unione civile i partners possono assumere un cognome comune e dall’unione deriva l’obbligo all’assistenza morale e materiale e alla coabitazione ma non c’è l’obbligo di fedeltà reciproca. Proprio l’esclusione del dovere di fedeltà reciproca costituisce ancora oggi una delle principali differenze tra unioni civili e matrimonio, oltre […]